Versão Português English version Version française

NEWS

     

International > WSK

19-01-25_OK_start_II.jpg

 

Via alla nuova stagione del karting, a Adria con la WSK Champions Cup.
Da oggi si guarda il cronometro all'Adria Karting Raceway: una breve pausa invernale ha finalmente lasciato il posto al primo weekend sportivo dell'anno, che il calendario di WSK Promotion riserva alla WSK Champions Cup. Si parte dal circuito di Adria (RO) con un evento in prova unica, oggi alla sua prima giornata competitiva, incentrata sulle prove cronometrate e seguite dalle prime manche di qualifica. È il via ufficiale ai 160 piloti che ieri si sono presentati alle verifiche tecnico-sportive, alternate nel corso della giornata ai turni di prove libere per le tre categorie in gara. Saranno i piloti delle classi 60 Mini, OK Junior e OK a dare spettacolo per l'intero fine settimana, per i colori delle 38 bandiere nazionali presenti da tutto il mondo, in rappresentanza di 4 continenti.

Semaforo verde, prove ufficiali.
Ai primi riscontri in pista è la 60 Mini che mostra subito la ben nota vitalità dei suoi giovanissimi piloti: stavolta a emergere è stato il russo Maksim Orlov, che girando in 55"103 ha segnato un tempo di appena 18 millesimi più rapido del suo primo avversario, il pilota degli Emirati Arabi Rashid Al Dhaheri (entrambi su Parolin-TM-Vega). In OK Junior l'australiano James Wharton (FA Kart-Vortex-Vega) si è confermato al top della categoria, segnando il giro più veloce in 49"993. Ad incalzarlo è un'altra interessante promessa, il bolognese Andrea Kimi Antonelli (KR-Iame), che ha concluso al secondo posto a 105 millesimi. La OK si è aperta con la lotta tra l'inglese Taylor Barnard e lo scozzese Dexter Patterson (entrambi su KR-Iame-Bridgestone): il primo ha realizzato il miglior tempo in 48"735, staccando il compagno di team per appena 27 millesimi.

Prestazioni a confronto nelle prime manche di qualifica.
La prima giornata competitiva del weekend si è conclusa con lo svolgimento delle manche di qualifica, al via di un programma che, fino a domani sera, prevede lo svolgimento di ben 28 gare. Nelle tre gare odierne della 60 Mini si sono evidenziati il britannico Coskun Irfan, che ha prevalso su Matteo De Palo (entrambi su Parolin-TM), il giamaicano Alex Powell (Energy-TM), vincitore su Al Dhaheri e il russo Dmitriy Matveev (Energy-TM), primo davanti allo slovacco Lukas Malek (Parolin-TM). In OK Junior il primo vincitore è stato l'irlandese Alex Dunne (Exprit-TM), davanti all'olandese Laurens van Hoepen (FA Kart-Vortex). Subito dopo ha replicato Antonelli, che ha prevalso nella manche successiva sull'olandese Thomas Ten Brinke (FA Kart-Vortex). In OK, infine, ha aperto Barnard il programma di manche, vincendo la prima eliminatoria davanti al friulano Lorenzo Travisanutto (KR-Iame).

Un'altra domenica di gara da vivere in live streaming da Adria.
Il programma video è l'abituale spettacolo che WSK Promotion offe anche a distanza: dal sito ufficiale wsk.it, a copertura dell'intera giornata di domenica 27 gennaio, il live streaming diffonderà in mattinata da Adria (inizio alle 10:30) le immagini delle Prefinali e delle due gare di Finale B dedicate alle categorie OK Junior e 60 Mini. Nel pomeriggio, a partire dalle 14:00, via alle immagini delle Finali.

 

 

Info WSK Promotion  / © Foto SportinPhoto


Guarda altre notizie sulle gare

I corsi associati

logo
WSK - Champions Cup
OK-Junior / 60 Mini / OK
Facebook Twitter Google+ Pinterest

Connessione