Versão Português English version Version française

COMUNICATI

Birel ART srl - Comunicato n°54

Durante una competizione particolarmente delicata, Birel ART Racing è stata in grado di piazzare due dei suoi piloti nelle prime posizioni del Campionato europeo OK. Pole position e terzo posto nelle prove cronometrate per Luigi Coluccio e Alessandro Irlando, seguiti da due vittorie e da varie Top-3 nelle manche, hanno confermato il massimo livello di performance dei telai Birel ART e del motore TM Racing.

 

KSP_112_4721.JPG 

"Tutti i partecipanti del Campionato europeo hanno vissuto un week-end molto difficile a Genk", ha spiegato Luca Filini, Team Manager di Birel ART Racing. "La velocità con la quale continuavano a cambiare le condizioni meteo ha creato non pochi grattacapi a tecnici e piloti. Siamo molto soddisfatti di avere avuto l'occasione di distinguerci, anche se il risultato finale, purtroppo, non ha rispecchiato le nostre performance".


I giovani piloti OK-Junior di Birel ART Racing hanno realizzato delle performance straordinarie dopo delle prove di qualificazione molto complicate. La maggior parte di loro ha realizzato delle belle rimonte nel corso delle manche, ma vari contrattempi hanno rallentato la loro progressione. Rafael Camara ha fatto una rimonta di 34 posizioni dopo le prove cronometrate terminando al 15° posto in finale, mentre Lorenzo Ressico d'Aloisio ha recuperato altre dodici posizioni in finale. Autore di alcune belle manche, Elliot Vayron ha dovuto poi ritirarsi, mentre Cristian Bertuca ha fatto registrare due ritiri nella bagarre del gruppo che lo hanno privato della qualifica finale.

 

KSP_112_1740.JPG


Luigi Coluccio ha gestito al meglio il pericoloso esercizio delle prove cronometrate OK conquistando la pole position sotto la pioggia. Alessandro Irlando ha conquistato il terzo posto facendo segnare il giro più veloce della sua serie con gli pneumatici slick su una pista scivolosa. Mentre Nikita Artmonov salvava la situazione al 26° posto, Thomas Nepveu e Sutumno Thanapongpan venivano pesantemente penalizzati. Irlando e Coluccio hanno realizzato delle belle prestazioni nelle prime tre manche, per poi perdere terreno con piloti che avevano montato in anticipo gli pneumatici nuovi nelle ultime due. Irlando all'inizio della finale era nella Top-5 e ha concluso al nono posto dopo una gara molto combattuta, mentre Coluccio è stato costretto a cedere alcune posizioni a causa di un problema elettrico che ha limitato la potenza massima del suo motore impedendogli di essere veloce come lo era stato nelle manche. Irlando ha conservato il suo ottavo posto nella classifica provvisoria del campionato e Coluccio ha riconquistato quasi dieci posizioni rispetto al meeting di Angerville.


Le due ragazze selezionate in occasione della Richard Mille Young Talent Academy hanno proseguito la loro formazione. Maya Weug ha confermato la sua velocità alle prese con i migliori piloti OK che le hanno spesso reso la vita dura. Julia Ayoub ha scoperto ancora una volta un nuovo circuito in condizioni di pista difficili per lei.

Gli ultimi comunicati Birel ART srl

Facebook Twitter Google+ Pinterest

Connessione

Partner