Versão Português English version Version française

COMUNICATI

Birel ART srl - Comunicato n°49

27/03/19 Kremers già nei Top-4 internazionali nella KZ2
Birel ART srl - WSK - Super Master Series - Sarno

A Sarno, l'ultima prova della WSK Super Master Series ha confermato il buon livello di performance di vari piloti del Team Birel ART Racing. Il quarto posto di Kremers nella classifica generale KZ2 della serie ha permesso di prevedere serenamente il prosieguo della stagione internazionale, mentre il potenziale non mancava nella OK con Coluccio e nella OK-Junior con Camara.

 

KSP_111_2418.JPG 

"Il puzzle si sta progressivamente componendo nella squadra e i nostri obiettivi di vittoria sono più che mai d'attualità", ha dichiarato Ronni Sala, Presidente di Birel ART Group. "Il lavoro che abbiamo svolto sin da inizio stagione non ha ancora dato tutti i suoi frutti, ma la base del nostro programma è ormai solida. La competizione è molto agguerrita in tutte le categorie e non sempre l'impegno dei nostri piloti è ripagato dal successo, ma siamo fiduciosi per le prossime gare."


Disputato con il sole e temperature in rialzo, l'appuntamento di Sarno è stato segnato da gare di rara intensità che non hanno permesso a tutti di tagliare il traguardo. Affrontare delle continue battaglie dall'inizio alla fine di un meeting obbliga i piloti e i tecnici a superarsi e a rafforzare la propria motivazione nelle avversità. È una tappa fondamentale nella costruzione di una stagione ad alto livello per un team che punta ai vertici.

 

KSP_111_5536.JPG


La formazione ufficiale Birel ART nella KZ2 ha confermato il potenziale del grande marchio di Lissone. Anche se nella bagarre finali hanno dovuto rinunciare, Alex Irlando e Alexander Dahlberg hanno avuto il tempo di convincere. Irlando ha concluso al sesto posto nella sua prefinale e ha terminato la serie nella Top-10, mentre Dahlberg è stato più motivato che mai. Leonardo Marseglia ha dimostrato la sua determinazione riuscendo a prodigarsi in una straordinaria rimonta di dodici posizioni in occasione della finale. Marijn Kremers si è battuto ancora una volta fino alla fine tra i migliori. Rimontato in sesta posizione in finale, si è classificato quarto in campionato.


Luigi Coluccio è stato a lungo nelle prime posizioni nella categoria OK con un'interessante regolarità. Quinto nelle prove cronometrate, quarto dopo le manche, aveva iniziato a prendere il comando della sua prefinale per poi essere costretto a retrocedere. Un ritiro al secondo giro della finale lo ha privato di un risultato conforme alla sua competitività e ha dovuto accontentarsi dell'undicesimo posto in classifica generale. Per la sua prima esperienza nella OK, Thomas Nepveu ha avuto la gioia di qualificarsi in finale e di rimontare al 21° posto nonostante una penalità.

 

KSP_334_5270.JPG 

Nonostante i molti contrattempi, Rafael Camara ha concluso la WSK Super Master Series nella Top-10 della categoria OK-Junior mentre Cristian Bertucca si è dimostrato, gara dopo gara, una seria promessa tra piloti di età compresa tra i 12 e i 14 anni.

 

KSP_279_4854.JPG 

Scelta e supportata dalla Richard Mille Young Talent Academy, Maya Weug ha confermato la sua progressione nella OK. Ostacolata da un ritiro in una manche, ha fatto una rimonta di otto posizioni in finale fino a raggiungere l'undicesimo posto. Situazione più complicata stavolta per Julia Ayoub nella OK-Junior che tuttavia prosegue con determinazione il suo apprendistato nelle alte competizioni europee.


Forte degli insegnamenti di questo meeting, il team Birel ART è rimasto a Sarno per partecipare sin dal week-end prossimo all'apertura della WSK Euro Series in programma sul circuito napoletano.

Gli ultimi comunicati Birel ART srl

Facebook Twitter Google+ Pinterest

Connessione

Partner