Versão Português English version Version française

NEWS

Tutte le notizie

>
 

Video > Belgique

 

La saison 2014 de la Belgian ASAF Karting Series s'est terminée dimanche dernier sur la piste du Karting des Fagnes de Mariembourg lors du traditionnel Challenge La Victoire. Le reportage vidéo est déjà disponible pour revivre en images le succès d'Amaury Bonduel dans cette épreuve, mais aussi les luttes pour les titres dans les diverses catégories. Comme toujours, toutes les catégories sont à l'honneur avec des interviews des champions de la saison 2014. A partager autour de vous !

 

 

Vidéo ASAF


Pilota > Dorian Boccolacci

L'ultima prova della stagione F4 di Dorian Boccolacci si è conclusa in bellezza con una straordinaria performance in Gara 3 che ha fatto dimenticare i problemi meccanici avuti all'inizio del week-end. Dorian ha raggiunto il suo obiettivo conquistando il secondo posto nel Campionato di Francia nella serie internazionale e diventando Campione di Francia Juniores.

 

KSP_9_1186.jpg

 

Ma prima di arrivare a questa positiva conclusione, a Castellet ci sono stati tre momenti di forte tensione. Prima avvisaglia durante le prove libere di venerdì mattina con una rottura al motore dopo soli tre giri. "Giusto!", spiega il pilota. "Tutti miglioravano i loro tempi con gli pneumatici nuovi, mentre io stavo ancora scoprendo il tracciato. Sono comunque riuscito a strappare un buon tempo a tre giri dalla fine..."

 

"In Gara 1 sono partito 6° a causa del mio secondo miglior tempo nelle prove cronometrate. Eravamo tutti nella stessa situazione e non c'è stata molta bagarre. Subito dopo la partenza ho conquistato la quinta posizione e sono riuscito a mantenerla fino al traguardo". A Castellet l'obiettivo di Dorian era conservare il 2° posto in Campionato nei confronti di Hirsiger, ma l'anglo-svizzero in Gara 1 ha avuto la meglio classificandosi al secondo posto. Dorian puntava sulla Gara 2 e sullo schieramento al contrario in griglia per aumentare il suo vantaggio. E c'è mancato poco che succedesse, soprattutto quando Hirsiger è stato costretto al ritiro a causa di un contatto avvenuto nel primo giro. "Come accade sempre in Gara 2 la partenza è stata combattuta. Ho evitato vari contatti ed ero deciso a non rischiare per conquistare dei punti in Campionato. Mentre ero in sesta posizione il mio motore ha dato segni di cedimento. Ho preferito rientrare ai box prima di rompere tutto". Questa volta si è trattato di una valvola piegata che ha richiesto la sostituzione della testata motore.

 

Domenica mattina mancava solo una gara da disputare, l'ultimissima della stagione, e Hirsiger precedeva sempre Dorian in classifica provvisoria, e anche sulla griglia di partenza con il vantaggio di pneumatici un po' più nuovi. A complicare ulteriormente la situazione la monoposto di Dorian non è partita ed è rimasta l'unica nel paddock dell'Auto Sport Academy per parecchi minuti, mentre tutti gli altri concorrenti erano già sulla schierati in griglia. Alla fine i meccanici sono riusciti a far funzionare il 4 cilindri e Dorian ha potuto raggiungere la griglia di partenza in tempo. Non avendo più nulla da perdere è passato all'attacco sin dallo spegnimento dei semafori mentre il suo avversario rimaneva in ultima posizione.

 

Dorian si è poi accorto che la sua monoposto non era mai andata così bene e ha sorpassato in scia O'Ward che occupava la terza posizione, facendo registrare il giro più veloce (4 decimi in meno rispetto ai più veloci). Ha deciso quindi di tentare il tutto per tutto cercando di raggiungere Sorensen. Il francese ha attaccato il danese nell'ultimo giro e l'ha sorpassato a poche centinaia di metri dal traguardo, ma il Campione in carica ha approfittato delle ampie vie di fuga del circuito Paul Ricard per conservare il 2° posto.

 

In ogni caso Dorian ha dimostrato che era in grado di superare i migliori, anche più esperti di lui.
Con un titolo di Vice-campione di Francia F4 nella serie internazione e di Campione Juniores, il bilancio della stagione è molto positivo per il giovane pilota del Lotus F1 Junior Team che presto si accingerà a passare alla categoria superiore.


www.dorianboccolacci.com

 

 

Info Kartcom / © Foto KSP


Team > SODI

This is the second consecutive year that Sodi has dominated the French National Championship. Last year, Anthony Fotia won after a close fight. In 2014, a young pilot who has just moved up from Cadet took his Sodi S3 to the title in the most competitive category in France.

 

KSP_94_5751.jpg

 

Everybody was unanimous in praising the first season in National 150 for Adrien Renaudin. French Vice-Champion in Cadet in 2013, Adrien didn't take long to adapt to the new category. Faithful to Sodi, Adrien was joined at the Pro Kart Racing Team by Dominique Chech who took third place in the NSK, while another PRK driver, Nicolas Picot, won Rotax Max.

...

 

Read the full press-release below.

 

 

Info Kartcom / © Photo KSP


Circuit > Italy

Adria-Kart-Raceway-night.jpg

 

It's impossible not to think of the Bahrain track when you see the new Italian track at Adria. Located an hour southwest of Venice, the karting circuit, which is integrated into the car racing complex, still smells of fresh paint. But the first impression is no less impressive!


Bahrain set the standard here for run-offs - concrete and gravel - for lighting and especially for the infrastructure. Stands along the start straight in the style of Le Mans are topped with superbly equipped rooms and a building with two corridors. The paddock, fully cemented, is glowing.


In short, the Adria Karting Raceway may well become a benchmark among the new circuits. We will check with the drivers during the racing as to the quality of the track which is quite classic (which is far from being a criticism) and is 1289 m long by 9 to 10m wide.

 

 

Info Kartcom with Kartlink / © Photo KSP 


International > Championnat de France

com_post2mans2014.jpg

 

C'était l'ultime rendez-vous de Superkart en Europe avec la finale du Championnat de France Open le week-end dernier (25 & 26 octobre) sur le circuit Bugatti. Nombre conséquent d'engagés de tous horizons dont une grande partie découvrait Le Mans.

 

De nombreux podiums concluent la saison ; La course finale puis le championnat de France qui couronne un Allemand Peter Elkmann devant Sébastia et Jost. Un Trophée M. Fabre (meilleur performeur du week-end) récompense encore Elkmann devant Vayssié. Les monocylindres ont été performants et sportivement très proches les uns des autres, de bon augure pour des engagements éventuels à coût moindre en 2015. 

 

com_post3mans2014.jpg

 

Course 1: 1. Dave Harvey, 2. C.Grenier, 3. C.Vayssie?, 4. P.Gerber, 5. E.Aebischer, 6. M .Verhaar, etc. Course 2: 1.Peter Elkmann, 2. A.Jost, 3. A.Se?bastia, 4. E.Aebischer, 5.C.Vayssie?, 6. D.Harvey, etc. Course 3: 1.Peter Elkmann, 2. A.Jost, 3. C.Vayssie?, 4. E.Aebischer, 5.J.Goullancourt, 6.A.Se?bastia, etc.

 

Classement final Championnat (13 meilleurs scores sur 15 possibles): 1.Peter Elkmann 285 points, 2. A.Se?bastia 206 pts, 3. A.Jost 192 pts, 4. C.Vayssie? 186 pts, 5. E.Aebischer 170 pts, 6. J.Goullancourt 119 pts, 7 P.Gerber 109 pts, etc. 

 

Lire le communiqué complet ci-dessous.

 

 

Info & Photo Mediasuperkart


Tutte le notizie

>
 
Facebook Twitter Google+ Pinterest

Connessione

Partner