Versão Português English version Version française

NEWS

     

Team > Birel ART

In continua ascesa da varie stagioni, nel 2018 il Team Birel ART Racing ha siglato dei risultati di prim'ordine a livello internazionale. Per questo nuovo anno l'ambizione chiaramente dichiarata è quella di concretizzare queste straordinarie performance con dei risultati eloquenti. Nel 2019 il marchio italiano di Lissone celebra 60 anni di una storia ricca di passione e successo. Sarà l'occasione ideale per dimostrare il suo know-how e il suo radicamento nella competizione attuale.

 

KSP_000_0037.JPG


"Birel ha fatto molti progressi in questi ultimi anni", ha spiegato Ronni Sala, Presidente di Birel ART Group. "Con dei nuovi partner come Nicolas Todt siamo stati in grado di accelerare l'ammodernamento della nostra unità produttiva e di aumentare la qualità dei nostri prodotti. L'arrivo lo scorso anno di Davide Forè in qualità di manager del Racing Team ha stimolato tutta la squadra. Abbiamo il potenziale per conquistare delle grandi vittorie nel 2019. D'altronde abbiamo reclutato dei nuovi piloti per raggiungere questo obiettivo nonostante la competizione presenti sempre numerose incertezze. Sarebbe un modo formidabile per festeggiare il 60° anniversario del marchio Birel fondato nel 1959 da mio nonno e dal mio prozio".


La formazione 2019 del Team Birel ART Racing si presenta bene. Tre piloti condividono la testa delle classifiche. Nella KZ, il veloce Marijn Kremers (NLD) proseguirà su questa scia al fianco di un nuovo elemento di spicco, Alex Irlando, pilota italiano talentuoso ed esperto, vincitore della International Super Cup KZ2 nel 2016, che gareggerà anche nella OK.


Riccardo Longhi (ITA) sarà la punta di diamante del team nella KZ2 con i suoi compagni di squadra Leonardo Marseglia (ITA), Alexander Dahlberg (SWE), Jules Mettetal (FRA) e Pierre Loubère (FRA).


Rivelazione 2018, il giovane italiano Luigi Coluccio tenterà di migliorare il suo strepitoso terzo posto nel Campionato del mondo OK, una sfida possibile grazie alla sua rapida progressione. Sarà accompagnato nella categoria OK dal canadese Thomas Nepveu, dal tailandese Thanapongpan Sutumno, dall'italiano Biagio Ruvolo e dal giapponese Turbo Asahi.


Nella categoria OK-Junior, debutto di Cristian Bertuca (ITA) proveniente dalla 60 Mini, mentre Elliott Vayron (FRA) arriverà con la sua esperienza di Junior in Francia.


Selezionate durante la Richard Mille Young Talent Academy lo scorso dicembre a Lonato, anche Julia Yacoub (BRA) e Maya Weug (ESP) entreranno a far parte del Team Birel ART Racing, rispettivamente nella OK-Junior e nella OK.


Il programma 2019 si concentrerà su tutte le competizioni FIA Karting per tutto il team, oltre che sulla Winter Cup e alcune gare WSP Promotion per una parte dei suoi piloti.

 

 

Info Kartcom / © Foto KSP


Guarda altre notizie sulle gare

Facebook Twitter Google+ Pinterest

Connessione