Versão Português English version Version française

NEWS

     

International > CIK-FIA

KSP_000_5695-KC.jpg

 

L'ultima giornata del Gran Premio d'Italia ha mantenuto tutte le promesse. Sulla pista di Lonato ha fatto molto caldo, ma lo spettacolo non è mancato nel corso delle tre finali. La penalità inflitta all'italiano Paolo De Conto, passato per primo sotto la bandiera a scacchi, ha regalato la vittoria a Fabian Federer e il titolo di Campione europeo CIK-FIA della KZ all'olandese Jorrit Pex. Nella KZ2 il francese Emilien Denner ha ottenuto la sua prima vittoria a questo livello, mentre il suo connazionale Adrien Renaudin ha conquistato il titolo. Nella gara di casa l'italiano Federico Albanese si è imposto nel CIK-FIA Karting Academy Trophy, ma bisognerà attendere l'ultima gara in programma a settembre in Belgio prima di conoscere il vincitore del trofeo.

 

Disciplina sportiva abituata a offrire la suspense al pubblico e agli appassionati che seguono l'attualità internazionale nel corso di tutta la stagione, il Karting ha mantenuto la sua reputazione. In occasione dei Campionati europei CIK-FIA KZ e KZ2 che si concludevano oggi con le gare disputate nella famosa regione dei laghi nell'Italia settentrionale, gli obiettivi dei piloti non erano gli stessi. Alcuni miravano solo al podio di Lonato, mentre altri hanno adattato la loro strategia nell'ottica di conquistare gli ambiti titoli CIK-FIA.

 

Al CIK-FIA Karting Academy Trophy i piloti provenienti da 37 paesi diversi hanno regalato delle gare di grande intensità. Gli eroi della prima prova di Salbris non sempre si sono confermati e sono ancora tanti a poter sperare nella conquista del titolo.

 

KZ: colpi di scena a catena

Il titolo di Campione europeo ha cambiato destinatario parecchie volte durante la finale, a seconda delle performance dei vari piloti e degli incidenti accaduti nel corso dei 25 giri. Leader alla fine delle manche, Francesco Celenta (ITA - Praga/TM Racing/LeCont) è partito molto bene. Subito secondo davanti a Marijn Kremers (NLD - Birel ART/TM Racing/LeCont), Paolo De Conto (ITA - CRG/TM Racing/LeCont) non ha perso tempo e ha attaccato il leader. Le carene dei due kart si sono toccate in uno dei tornanti del tracciato italiano, ma De Conto è riuscito ad uscire in testa dalla curva.


Autore di un'ottima partenza, Jérémy Iglesias (FRA - Formula K/TM Racing/LeCont) ha perso poi numerose posizioni, vedendo così sfumare il titolo. A sette giri dalla fine, Celenta è stato tradito dal motore, lasciando Fabian Federer (ITA - CRG/TM Racing/LeCont) in piena progressione stabilirsi al secondo posto. Al culmine dello sforzo, De Conto è riuscito a passare in testa sul traguardo, ma è stato penalizzato di 10 secondi per la manovra di sorpasso su Celenta!


Partito solo dall'ottava posizione, Federer è riuscito a conquistare una vittoria quasi inaspettata davanti a Kremers, che è stato eccellente nei tre giorni di gare, mentre Ben Hanley (GBR - Croc Promotions/TM Racing/LeCont) è stato autore di una progressione sin dalle prove cronometrate. Partito male, Jorrit Pex (NLD - CRG/TM Racing/LeCont) si è classificato quinto alle spalle di Bas Lammers (NLD - Alpha/TM Racing/LeCont), e ha totalizzato abbastanza punti per conquistare il titolo di Campione europeo CIK-FIA KZ, come nel 2012.

 

Classifica finale del Campionato europeo CIK-FIA KZ dopo Lonato:

1- Jorrit Pex (NLD) - 50 punti
2- Jérémy Iglesias (FRA) - 39 punti
3- Fabian Federer (ITA) - 37 punti
4- Marco Ardigò (ITA) - 35 punti
5- Paolo De Conto (ITA) - 32 punti

 

KZ2: Denner vincitore, Renaudin campione

Già autore della pole position venerdì, prima di lasciare provvisoriamente la leadership a Giuseppe Palomba (ITA - Intrepid/TM Racing/LeCont) al termine delle manche, il francese Emilien Denner (FRA - Kali'Kart/TM Racing/LeCont) ha costruito la sua gara sin dalla partenza dove ha sorpreso il suo rivale. Ha poi continuato la sua progressione aumentando il vantaggio e andando a vincere in solitaria. Con questa vittoria Denner fa rivivere il marchio Kali'Kart così famoso negli anni ‘80. Se Palomba ha assicurato un magnifico secondo posto, Riccardo Longhi (ITA - Birel ART/TM Racing/LeCont) ha confermato di essere il più veloce del week-end, rimontando dal nono al terzo posto e facendo segnare il miglior giro in gara.


Se non ci fosse stato un piccolo problema meccanico in una delle manche, aveva sicuramente il potenziale per battersi per la vittoria e il titolo. Questo incidente ha consentito ad Adrien Renaudin (FRA - Sodi/TM Racing/LeCont) di evitare di prendersi anche il minimo rischio. Vincitore a Salbris, il pluricampione di Francia conquista stavolta il titolo di Campione europeo CIK-FIA accontentandosi del nono posto. Sul loro circuito di allenamento, gli italiani Matteo Viganò, Giacomo Pollini e Alessio Piccini hanno conquistato delle belle posizioni d'onore.

 

I risultati definitivi della categoria KZ2 sono attualmente sospesi nell'attesa di un ricorso da parte di un concorrente.

 

Classifica del Campionato europeo CIK-FIA KZ2 dopo Lonato:

1- Adrien Renaudin (FRA) - 46 punti
2- Giacomo Pollini (ITA) - 37 punti
3- Emilien Denner (FRA) - 35 punti
4- Giuseppe Palomba (ITA) - 34 punti
5- Riccardo Longhi (ITA) - 34 punti

 

Academy: Albanese vincitore nella gara di casa

Su un circuito che conosce alla perfezione, Federico Albanese (ITA) non ha deluso. Messo sotto pressione prima da Sami Meguetounif (FRA), vincitore delle sue tre manche, poi da Guilherme A. De Figueiredo (BRA), ha preso il comando della gara al momento giusto per poi gestire un vantaggio sufficiente che gli ha permesso di vincere.


Alle sue spalle, tre piloti hanno dato vita a un duello mozzafiato per la conquista del podio. De Figueiredo ha avuto la meglio su Meguetounif, il quale ha finito anche per cedere a Suleiman Zanfari (MAR), rimontato straordinariamente verso fine gara dopo una buona partenza. Vincitore a Salbris, Jose Maria Navalon Boya (ESP), ha completato la Top-5 risultato che gli consente di conservare il primo posto della classifica dell'Academy Trophy prima dell'ultima gara della stagione.

 

Classifica provvisoria del CIK-FIA Karting Academy Trophy dopo Lonato:

1- Jose Maria Navalon Boya (ESP) - 51 punti
2- Sami Meguetounif (FRA) - 47 punti
3- Federico Albanese (ITA) - 40 punti
4- Kobe Pauwels (BEL) - 33 punti
5- Suleiman Zanfari (MAR) - 29 punti


 

Info CIK-FIA / © Foto KSP


Guarda altre notizie sulle gare

Facebook Twitter Google+ Pinterest

Connessione