Versão Português English version Version française

NEWS

Tutte le notizie

>
 

Team > FFSA Karting

Auto-Sport-Academy-FFSA.jpg

 

Les pilotes de la cuvée 2014 du Programme 10-15 de la FFSA commencent aujourd'hui, mardi 25 mars, leur premier stage de la saison à l'Auto Sport Academy. Durant ce rassemblement de 4 jours, ils auraont l'occasion de rouler sur la piste du Mans, mais aussi de suivre des cours de pilotage, un bilan médical, des entraînements physiques, des cours de média-training et d'informatique.

 

Plus d'information prochaînement sur la composition de l'équipe 2014 et sur le déroulement du stage. 

 

 

Info Kartcom


International > Trofeo Andrea Margutti

Poster-Margutti2014-carre.jpg

 

Toujours organisée par Parma Karting, la 25e édition du Trophée Andrea Margutti rassemblera près de 200 pilotes en 4 catégories ce week-end sur la piste de South Garda Karting à Lonato. L'absence de quelques teams d'usine permet d'ouvrir la compétition à de nombreux concurrents qui ne peuvent pas se permettre de participer habituellement aux championnats CIK et WSK en leur offrant la possibilité de se mesurer à quelques têtes de série représentatives du haut niveau actuel.

 

En KZ2, la catégorie la plus nombreuse avec 64 inscrits, les favoris seront sans doute Andrea Dale', très rapide lors de la récente Winter Cup, Marco Zanchetta, Lorenzo Camplese, Antonio Piccioni, Nicola Marcon, Ricardo Romkema, Luca Corberi ou Kristijan Habulin, vainqueur en 2013. Deux Français que l'on n'a pas l'habitude de voir en compétition internationale seront de la partie: Pierre Bourgeois, participant de la Super Coupe Internationale KZ2 à Varennes en 2013, et Felix Sandin qui s'était fait remarqué en Nationale en 2010 et concurrent du championnat de la zone nord européenne à Kristianstad en Suède l'an passé. 

 

Moins de monde en KF, 32 pilotes attendus, mais du niveau également avec les pilotes RFM Jehan Daruvala, Ollie et Lando Norris, Baby Race et Alessio Lorandi, Energy et Egor Stupenkov, ainsi que le Vénézuélien Sidney Gomez récemment passé chez CRG.

 

La bataille s'annonce serrée en KF-Junior avec pas mal de prétendants parmi les 58 engagés à ce jour. Daniel Ticktum pour Zanardi, vainqueur 2013, Alexander Vartanyan et Matvey Maslov pour Ward Racing, Juann Correa, le jeune Américain d'Energy Corse, et son compétriote Devlin DeFrancesco chez Morsicani Racing, Max Fewtrell, Sun Yue Yang et Logan Sargeant pour RFM, Leonardo Lorandi et Giuliano Alesi chez Baby Race. Le Français Tom Leuillet disputera sa première compétition internationale de la saison. 

 

En 60 Mini, on retrouvera tous les meneurs de l'année parli lesquels Maciej Szyszko, Makar Mizevich, Davide Vidales, MuizzuddinBin Abdul Gafar, Giuseppe Fusco, Leonardo Marseglia, Nicola Abrusci, Antonio Serravalle.

 

www.trofeomargutti.com

 

 

Info Kartcom


Pilota > Bas LAMMERS

KSP-Bas-Lammers-Podium-WSK-Super-Master-Sarno-Napoli.jpg

 

Già dalla sua seconda gara internazionale KZ2 della stagione, Bas Lammers ha potuto portare alla vittoria il suo nuovo Formula K. Per il campione olandese si tratta di una grande soddisfazione, per varie ragioni. Il parterre dei partecipanti era degno di un appuntamento mondiale, il lavoro e i progressi fatti dal team, e le difficili condizioni climatiche hanno contribuito a rendere il successo di Sarno particolarmente rilevante.

 

Il meeting napoletano non era tuttavia iniziato sotto i migliori auspici: "Abbiamo avuto vari problemi tecnici a Sarno durante le prove libere della WSK Super Master Series", ha spiegato Bas dopo il podio. "Bisogna dire che quando si è nella fase di sviluppo di un kart tutto ciò è normale. Il nostro obiettivo era quello di mettersi in situazione gara per il Campionato del mondo KZ che si svolgerà su questo circuito il prossimo ottobre. Ma quando le performance non sono quelle attese, è difficile!"

 

Ritrovare Bas Lammers al 33° posto delle prove cronometrate non è infatti normale. Le prime due manche di qualificazione non hanno rivelato molti miglioramenti; infatti Bas si trovava intorno alla 15a posizione. "Tutto il team si è compattato per risolvere i problemi. La collaborazione con Falcon RS (Tec-Sav Engineering), il preparatore dei nostri motori IAME, è stata alla fine molto fruttuosa. Sabato pomeriggio la meccanica ha dato completa soddisfazione e la messa punto del telaio mi ha permesso di rimontare."


KSP-Bas-Lammers-WSK-Super-Master-Sarno-Napoli.jpg

 

Bas ha infatti rimontato di 11 posizioni nell'ultima manche, terminando al 6° posto. L'indomani, le buone prestazioni del kart sono state confermate nella prefinale A nel corso della quale il pilota ha potuto infine battersi, con successo, per la vittoria. Leader dal primo all'ultimo giro della finale, Bas ha regalato la sua prima vittoria al team Formula K con tutta la maestria di cui è dotato.

 

Ai piedi del podio, Andrea Bertolini, fondatore del marchio, non ha nascosto la sua gioia: "È sempre una grande soddisfazione vincere una gara, ma ammetto che questa ha un sapore particolare. Non solo è la prima della stagione, la prima con Bas, ma è anche arrivata al termine di un percorso tecnico complesso che ci ha permesso di consolidare sia il team che il mezzo. Abbiamo fatto un grande passo in avanti dal punto di vista del motore grazie al lavoro di Thierry Savard. Ma non dimentichiamo che è il pilota che ha vinto in pista. Quindi ringrazio in particolar modo Bas per l'ottima performance. Complimenti!"


Kartcom-Polmai-Bas-Lammers.jpg

 

 

Info Kartcom / © Foto KSP 


Video > Belgique

 

Pour la troisième année consécutive, l'Association Sportive Automobile Francophone (ASAF) a décidé de participer à la promotion du Karting en finançant la production de vidéos commentées, reprenant le compte-rendu des courses dans toutes les catégories. 

 

Accrochez-vous car il y a de l'action, des dépassements, des accrochages, des rebondissements... Bref, le Karting comme on l'aime ! 

 

 

Info et vidéo ASAF


International > WSK Master Series

WSK-Global-Racing-System.jpg

 

Accade spesso che la notizia di previsioni meteo sfavorevoli diventa positiva per i piloti da corsa. Conferma questa tesi la giornata vissuta oggi a Sarno (SA), che sul circuito Internazionale Napoli ha ospitato la prova d’apertura della WSK Super Master Series, evento internazionale di karting che ha attirato in Campania 210 piloti, provenienti da 32 Paesi dei 5 Continenti. Disputare le Finali sul bagnato ha esaltato i partecipanti, che si sono espressi in gare dall’esito sempre incerto, fitte come sono state di importanti variazioni in classifica, dal primo all’ultimo giro. In palio, del resto, c’erano i primi importanti punti per la classifica finale, che per ognuna delle quattro categorie in gara sono stati distribuiti dalle due Prefinali di stamattina e dalla Finale disputata nel pomeriggio. Il circuito di Sarno lancia dunque il prosieguo della stagione verso Castelletto di Branduzzo (PV), dove si correrà il 13 aprile, e Muro Leccese (LE), che il 27 aprile concluderà il calendario della WSK Super Master Series. Prima di questi eventi, gli appassionati potranno analizzare su Rai Sport 2 l’intero weekend al circuito Napoli, prima nella differita che mercoledì 26 alle 19:30 trasmetterà la cronaca delle Finali, poi nel servizio di riepilogo in programma venerdì 28 alle 23:50.


A Sopresa Lammers in KZ2.

Un Bas Lammers (FK-Parilla-Bridgestone) in gran forma ha messo in riga tutti gli avversari in KZ2. L’olandese ha prima vinto la Prefinale A, rimontando ben undici posizioni. In Finale è così scattato dalla pole position, seguito dal bresciano Marco Ardigò (Tony Kart-Vortex-Bridgestone), che a sua volta aveva conquistato la Prefinale B, e dal francese Arnaud Kozlinsky (Intrepid-TM-Bridgestone). Il belga Jonathan Thonon (Praga-Parilla-Bridgestone) è stato brevemente in seconda posizione, prima di essere nuovamente scavalcato da Ardigò e Kozlinky. Il bresciano ha provato a rimontare su Lammers, avvicinandosi a suon di giri veloci. ma l’olandese, negli ultimi giri, ha piazzato una serie di crono sufficienti a mantenere il vantaggio, per andare infine a festeggiare sul podio davanti a Ardigò e Kozlinski.


Basz più veloce sotto la pioggia in  KF.

La pista bagnata ha esaltato il polacco Karol Basz (Tony Kart-Vortex-Dunlop) che dopo aver vinto la Prefinale B e conquistato la pole position nella Finale, ha dominato nella gara conclusiva della KF, aggiudicandosi la vittoria con ben 4 secondi di distacco sul secondo Callum Illot (Zanardi-Parilla-Dunlop). L’inglese è scattato bene dalla terza  fila,  andando  subito ad insidiare il secondo posto del danese Nicklas Nielsen (Kosmic-Vortex-Dunlop), riuscendo poi a superarlo. Del duello ha approfittato il russo Nikita Mazepin (Tony Kart-Vortex-Dunlop), sorpassando Nielsen per concludere in terza posizione. Il britannico Tom Joyner, vincitore della Prefinale A e partito dalla prima fila, è finito venticinquesimo dopo un contatto nelle prime fasi di gara, per poi rimontare fino alla tredicesima posizione finale.


Ticktum attacca e vince sull’acqua in KFJ.

La Finale della KF Junior è vissuta sull’accesa lotta tra il bresciano Leonardo Lorandi (Tony Kart-TM-Vega) e l’inglese Daniel Ticktum (Zanardi-Parilla-Vega), scattati al via in quest’ordine. Il fondo estremamente bagnato ha richiesto a entrambi grandi doti di guida per evitare uscite di pista, pur restando a lungo in bagarre tra loro. Ticktum, che già aveva vinto la Prefinale A, nel cercare l’en plein è infine riuscito ad affiancare Lorandi. In questa fase il bresciano ha perso terreno in una breve escursione sull’erba, vedendosi sfilare dall’avversario. Questo è stato il momento che ha deciso la Finale, conclusasi con Ticktum vincitore e Lorandi ben saldo al secondo posto. Sul podio è salito anche l’inglese Enaam Ahmed (FA Kart-Vortex-Vega), costantemente in terza posizione alle spalle dei due in lotta. In calo il russo Matvey Maslov (Tony Kart-Vortex-Vega), vincitore della Prefinale A, che ha concluso ottavo.


Gran guizzo di Szyszko in 60 Mini.

Uno scatto felino, dalla quarta fila di partenza, ha consentito al polacco Maciej Szyszko (Tony Kart-LKE-Vega) di conquistare la prima posizione e di conservarla fino alla bandiera a scacchi, senza nessuno in grado di impensierirlo. Alle spalle del polacco, manovre simili sono riuscite allo spagnolo David Vidales (FA Kart-LKE-Vega) e al milanese Skeed (Top Kart-Parilla-Vega), che avviatisi dalla terza e dalla sesta fila, sono transitati in seconda e terza posizione al primo giro. I tre hanno coperto la distanza in quest’ordine, andando infine a comporre il podio. Poca fortuna per i vincitori delle Prefinali, il rumeno Mikar Mizevych e il barese Nicola Abrusci (entrambi su Tony Kart-LKE-Vega), che rimasti attardati in partenza hanno concluso rispettivamente quinto e settimo.

 

 

Info WSK Promotion


Tutte le notizie

>
 
Facebook Twitter Google+ Pinterest

Connessione

Partner