Versão Português Versione italiana English version

COMMUNIQUÉS

ENERGY Corse - Communiqué n°59

Scopritore di talenti da anni, il team Energy Corse ha contribuito a lanciare la carriera di numerosi piloti. Alcuni di questi sono oggi in procinto di debuttare in Formula 1. Se la ricerca della migliore performance e lo sviluppo dei materiali sono continui, la formazione dei giovani non è da meno all'interno della struttura italiana. Dopo la competitività dimostrata nelle gare della CIK-FIA, i telai Energy hanno dato spettacolo questa volta in occasione delle grandi finali internazionali dei Challenge IAME-X30 e Rok Cup. Mentre Brent Crews vinceva la finale X30 Mini sul circuito di Le Mans, Connor Zilisch festeggiava il suo successo a Lonato nella Mini Rok, una categoria dove partecipano ben 162 piloti!


Più di mille chilometri separano Le Mans da Lonato, ma una cosa le univa nel weekend del 14 e 15 ottobre 2017: bastava guardare le posizioni di testa per ritrovare i telai Energy Corse nelle classi Mini riservate ai piloti più giovani. Due telai nelle prime quattro posizioni nella gara italiana e tre nelle prime sei nella gara francese. Con la vittoria in entrambi i paesi! Il rigore, la professionalità e il know-how di Energy Corse ancora una volta hanno pagato. "Tutto si gioca su una serie di piccoli dettagli", ha commentato il team manager Mick Panigada. "Noi di Energy non lasciamo nulla al caso! Per quanto riguarda gli eccellenti risultati ottenuti a Le Mans e Lonato sono anch'essi il frutto delle nostre solide partnership con i team e i distributori di Energy Corse in tutto il mondo, e in particolare negli Stati Uniti dopo il successo di Zilisch e Crews nella Rok e nella X30."

 

KSP_1D4_2122.JPG 

Rok Cup: i telai Energy in testa

Con 166 piloti al via e motori Vortex Mini Rok uguali per tutti, non era facile fare la differenza, qualificarsi per la fase finale, raggiungere il podio e se possibile il primo gradino. Al termine di un duello straordinario nel gruppo di testa dove erano presenti tre telai Energy, quello del polacco Karol Pasiewicz e i due degli americani Luca Mars e Connor Zilisch, è stato proprio il polacco a tagliare il traguardo in testa, prima di ricevere una penalità per posizione dello spoiler non conforme. Zilisch ha recuperato la vittoria dopo una finale gestita alla perfezione.
Grazie a una magnifica rimonta di dieci posizioni, Luca Mars ha concluso al quarto posto. Se Karol Pasievicz (V-Kart Racing Team) è retrocesso all'ottavo posto, il russo Maksim Soldatov è risalito al 13° posto, portando a quattro il numero di telai Energy presenti nelle prime quindici posizioni! Da osservare in finale anche la presenza di Matteo De Palo (ASD Giugliano Kart) e la competitività del russo Andrey Zhivnov che a Lonato è stato sfortunato.

 

KSP_100_6474.JPG 

IAME-X30: Americani con tanta "Energy"

Grazie a Ugo Ugochukwu e Brent Crews, i telai Energy hanno dominato la finale internazionale IAME a Le Mans nella categoria X30 Mini. Ugo Ugochukwu ha vinto due manche su tre e si è lanciato in testa nella prefinale, mentre Crews ha vinto la finale partendo dalla pole position. Ugochukwu è stato penalizzato dalla procedura "slow" scattata a metà gara, e che sicuramente l'ha privato del podio. Ma dopo la sua vittoria allo IAME International Open a Castelletto di Branduzzo in aprile, Ugo Ugochukwu si aggiudica la X30 Mini Kup 2017, conquistata per i risultati combinati delle due gare.
A Le Mans un secondo pilota che indossava i colori Energy Corse, l'estone Patrick Hakala (Dan Holland Racing), occupava la terza posizione. Nonostante la sua giovane età (9 anni), Jimmy Helias ha sfruttato alla perfezione le qualità del suo mezzo conquistando il sesto posto. Un risultato leggermente inferiore alle aspettative invece per l'estone Ken Oskar Algre, nonostante le eccellenti qualifiche.
Con dieci telai impegnati in gara, il marchio italiano è stato il più rappresentato, dimostrazione del sue straordinarie caratteristiche e prestazioni sempre messe in luce da vari team e piloti in questa categoria X30 Mini.


Top-6 per Van Leeuwen nella KZ2

Dopo una stagione dove è stato spesso alla ribalta con il suo kart Energy-TM, l'olandese Martijn Van Leeuwen è stato uno dei piloti che si è distinto maggiormente durante l'International Super Cup CIK-FIA 2017 a Wackersdorf. Sempre nei primi cinque in ognuna delle sei manche di qualifica, ha fatto una finale stupenda riuscendo a classificarsi al sesto posto.


Quest'ultima parte di stagione è stata inoltre contraddistinta dalle performance del Team Energy Corse alle 24 ore di Le Mans riservate ai kart (Endurance Championship CIK-FIA) disputate con dei Parilla Ok. Per la sua prima partecipazione ufficiale, il team italiano si è classificato quinto con Joel Johansson, Marco Signoretti, Ross Hayes e Tony Lavanant, grazie al ritmo sostenuto e costante.

 

© Photo SportInPhoto & CT Photos   

Les Derniers Communiqués ENERGY Corse

Facebook Twitter Google+ Pinterest

Connexion



Partenaires